70% Watermade

Proteggere l’acqua per progettare il futuro: ecco il progetto 70% WATERMADE. Questo è un percorso  di informazione, educazione, sensibilizzazione e tutela ambientale sul tema della nuova gestione e   dello stato delle acque con particolare riferimento ai cambiamenti climatici e alle nuove strategie energetiche. Fine del progetto integrato è promuovere a più livelli di facile comprensione individuale e collettiva la salvaguardia idrica la lotta contro la siccità, favorendo il coinvolgimento educativo attraverso le scuole ma anche il dialogo diretto con il territorio regionale attraverso la chiamata al confronto e alla identificazione di obiettivi condivisi da enti pubblici, enti locali, università, aziende per individuare linee di sviluppo sostenibile e di reciproca assistenza e in grado di dare  immediata  contezza delle problematiche presenti sull’area di riferimento. A tal fine il progetto prevede un piano integrato per di azioni che offrano il pieno contributo sul tema a più livelli, sociali e culturali, in riferimento ad abitudini degli utenti interessanti e alla governance attuata sulterritorio.

Il tutto realizzato attraverso azioni diacroniche e trasversali indicate a seguire in grado di porsi unitariamente quale sistema sussidiario orizzontale con il target di riferimento. Su tali presupposti l’attività prevede un percorso in tappe che si svolgeranno in 16 mesi sul territorio regionale grazie al sostegno offerto dall’Ente Ideazione e delle strutture afferenti. Il programma prevede una serie  di eventi itineranti, didattica, workshop tematici di approfondimento. Si svolgerà in 16  mesi  coinvolgendo scuole, volontariato, mondo aziendale, istituzioni attraverso specifiche azionimirate.

La possibilità offerta di realizzare un progetto regionale di focus su un problema così importante per l’emergenza ambientale in atto permette di coinvolgere trasversalemente il contesto sociale e  territoriale sul tema sotto un moderno e innovativo punto di vista di consapevolezza del singolo. Il progetto permetterà di offrire un osservatorio sperimentale utilizzabile nel tempo e che potrà portare successivamente a identificare la città sul territorio rispondente ai criteri forniti di rispetto idrico e ambientale.

 Possibili effetti moltiplicatori

Grazie alla rete e al vasto consesso degli addetti ai lavori coinvolti nel progetto chiamati a discutere sulla fruizione delle risorse ambientali e idriche determinate sulla base delle diversità idrogeologiche della regione. Sicuramente l’azione diretta dei social realizzati come laboratorio di dialogo costante  non solo per gli studenti permetterà attraverso l’acquisizione di immagini e dati la ricostruzione della memoria idrica del territorio e offrirà un effetto moltiplicatore e un album virtuale collettivo di appartenenza per fare il punto sui problemi emergenti e per la valutazione diretta della loro fruibilità sull’esperienza di vita di ciascun cittadino. In totale si può preventivare che l’impatto quantitativo di coinvolgimentononsaràinferioreai100milacontattidirettieindiretti

Attività

  1. Convegno nazionale sul temaEnergiAcqua

L’incontro suddiviso in tre aree di interventi offrirà la possibilità di realizzare un confronto aggiornato sui temi territoriali in ambito di ambiente, energia e acqua. Temi saranno: energia idroelettrica, pompe di calore, acqua di falda, science center, come regolare i servizi di pubblica utilità, lo sviluppo sostenibile in materia idrica, ridurre lo spreco e l’inquinamento, ridurre i costi e i consumi, riscaldamento idrico, le concessioni e la potabilizzazione, la captazione e il pompaggio, la telemetria, il telecontrollom lo smaltimento delle acque reflue, la depurazione dei fiumi, la desalinizzazione, le  nuove fonti di approvvigionamento, la redditività degli incentivi e investimenti, il monitoraggio

  1. OsservatorioLiquido

Il simposio offrirà l’occasione di stilare grazie ai contributi esposti dai relatori un canone con tabella di criteri valutativi in grado di offrire parametri di valutazione trasversali in tema di gestione e utilizzo idrico. Su tale analisi verrà realizzato un punto di osservazione privilegiato su alcuni territori con particolari emergenze e criticità al fine di attuare una classifica per città e aree geografiche che porti  alla identificazione della cittàblu.

  1. Master di cultura ambientale

Destinato agli studenti universitari e alla formazione di addetti ai lavori un master universitario on    line

  1. Progettodidattico

Attraversostrumentioffertionlineeconilsussidiodiunaguidadidatticaglistudentiparteciperanno allaricostruzioneidricadelloroterritorioeallamemoriastoricadell’utilizzodell’acquainteragendo grazie ai social dedicati con l’invio di immagini e informazioni prendendo coscienza del proprio territorio

  1. Progetto sportivo o giornata mondialedell’acqua

A cura della associazione territoriale